Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

Se le fake news alimentano la paura, la ribellino genera la tragedia. Questo ci insegna la Parashà di oggi,  קֹרַח Qorach, Nm 16,1-18,32.

La ribellione degli israeliti capeggiata da Qorach (Core), da Datan e Abiram, assieme a On, e da  250 capi della comunità, si trasforma in ammutinamento e rivolta aperta contro la guida di Mosè (Nm 16,1-2).

Dio ama la pace e la concordia. Il libro dei Proverbi, nella suo tipico stile “dell’elencazione”, che sottolinea ed enfatizza l’ultimo elemento, dice "Queste sei cose il Signore odia, sì, sette sono un abominio per Lui: ... uno che semina discordia tra fratelli"  (6,16.19). Pertanto, tale peccato non poteva restare impunito, e le conseguenze furono disastrose per i ribelli e per le loro famiglie: la terra si aprì sotto i loro piedi e li inghiottì tutti (cfr. Nm 16,32).

Daniele Salamone, nel suo consueto video, affronta il tema della ribellione alla leadership e il terribile risultato. Questo non accadde solo con Mosè. Anche il Nuovo testamento Testamento racconta una tragedia simile, sebbene limitata a solo due persone. Si tratta del caso dei coniugi Anania E Zaffira, che cercarono di ingannare gli Apostoli tenendo per loro di nascosto ilprovento della vendita dei loro beni che avevano deciso di donare alla comunità (cfr. Atti 5,1-11). Dio è clemente e misericordioso, lento all’ira. Ma non siamo autorizzati ad abusare della sua bontà e mentendo allo Spirito Santo.

 

***

Per lo studio, riprendiamo il modo verbale dell’Imperfetto, introdotto la settima scorsa settimana. Per memorizzare il suo paradigma, continuiamo a usare il verbo קָטַל, uccidere. L’imperfetto si ottiene dall'infinito costrutto קְטֹל aggiungendo i prefissi personali, e per alcune persone anche dei suffissi

Vediamo il singolare, dove notiamo nella seconda femminile a un suffisso:

Il plurale ha prefissi e suffissi tranne la prima persona comune:

Ricapitolando, il paradigma completo è:

Per questa settimana ci fermiamo qui, per darci il tempo necessario per memorizzare l’intero paradigma dell'imperfetto della forma base Qal. Ognuno potrà inventare uno stratagemma mnemonico basato sui prefissi e suffissi, gli elementi che ci permettono subito di individuarlo e distinguerlo dal perfetto. Identificato facilmente anche il trilittero radicale, il dizionario farà tutto il resto. Questo ovviamente per tutti i verbi forti che non mutano nella loro radice. Per i verbi deboli, avremo ancora da lavorare nelle prossime parashot.

Per uno studio serio e sistematico, ovviamente, vi rimando ancora una volta al corso di Simone Venturini, di cui abbiamo dato già ampia descrizione.

שָׁלוֹם

 

Pin It

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna